Quando la rivoluzione incontra l'evoluzione

18-gen-2019

Prima mondiale per Linde Roadster con trasmissione a celle a combustione

Con il Roadster, Linde Material Handling ha fissato standard completamente nuovi in termini di visibilità e sicurezza nel mercato dei carrelli elevatori.

Standard che stanno per essere nuovamente superati grazie all’aggiunta di uno dei sistemi energetici più promettenti: la trasmissione a celle a combustione.

Quando parliamo di movimentazione delle merci, una delle domande cruciali è: quale tecnologia di guida è più adatta a particolari condizioni operative di una determinata flotta di carrelli elevatori? Per trovare la risposta, i gestori delle flotte devono tenere conto di una vasta gamma di fattori: i carrelli devono essere utilizzati all'interno o all'esterno? Opereranno in sistemi a uno o più turni? Quale tipo di merce deve essere spostato?

"I nostri clienti sono alla ricerca di soluzioni energetiche economiche e sempre più spesso il fattore CO2 sta assumendo un ruolo decisivo in questo contesto", afferma Markus Weinberger, International Product Manager Energy Solutions di Linde Material Handling: "I nostri consulenti di vendita possono offrire loro un'ampia gamma di possibili soluzioni energetiche, da azionamenti elettrici con batterie al piombo-acido o agli ioni di litio a veicoli alimentati da celle a combustibile o motori a combustione con gasolio, GPL o gas naturale. Nonostante un’ampia scelta occorre tenere conto che la soluzione migliore dipende sempre dalle condizioni locali."

Per due decenni, Linde Material Handling ha lavorato allo sviluppo di veicoli industriali di serie con celle a combustibile. "Nel 1997, eravamo davanti al gioco, concentrandoci intensamente su questa tecnologia promettente, e la produzione dei primi camion è iniziata nel 2010", afferma Weinberger. "Oggi, il marchio Linde offre la più vasta gamma di camion industriali alimentati a celle a combustibile sul mercato. Circa l'80 percento dei nostri modelli può essere ordinato con questa promettente opzione energetica. Questi includono transpallet, trattori e carrelli retrattili oltre a carrelli controbilanciati. "

Una combinazione intelligente

Con Linde-Roadster, uno straordinario carrello elevatore incontra uno straordinario concetto di guida: grazie alla sua sofisticata configurazione, il mezzo offre una visibilità di guida e sul carico ottimale. Le versioni Roadster di carrelli elevatori elettrici da Linde E20 a E35 sono particolarmente indicate in logistica e impianti industriali con un traffico passeggeri elevato. Inoltre, grazie ad un campo visivo più ampio, il conducente è in grado di eseguire operazioni dove è richiesta la massima precisione.

4499_3022_CX_16zu9

"Dato che i punti di forza del Roadster vengono maggiormente evidenziati in movimentazioni interne, abbiamo pensato che combinarlo ad una trasmissione a celle a combustione fosse l’ideale", afferma l'esperto di Linde Weinberger, spiegando l'espansione del portafoglio. Dopotutto, il sistema energetico non genera emissioni nocive durante il funzionamento. La produzione di energia avviene attraverso una reazione chimica tra ossigeno e idrogeno che genera elettricità utile ad alimentare una batteria agli ioni di litio, che a sua volta alimenta i motori di trazione e di sollevamento. Allo stesso tempo, l'accumulatore funge da deposito intermedio per l'energia di frenata recuperata e da "riserva di carica".

Parliamo del rifornimento: è qui che la tecnologia delle celle a combustibile rivela la sua più grande forza dato che un processo di riempimento completo richiede solo tre minuti. Ciò garantisce la massima disponibilità, in particolare nelle operazioni con più turni, in cui il sistema energetico costituisce un caso convincente con la sua potenza in uscita continua. Il processo di riempimento risulta semplice, rapido e questo pulito rende il suo utilizzo ideale anche in settori critici dove l'igiene è un fattore chiave, come l'industria farmaceutica e alimentare.

Naturalmente, anche il fattore efficienza economica gioca un ruolo decisivo. Markus Weinberger, esperto di Linde: "Le nostre indagini e prove pratiche dimostrano che i sistemi di celle a combustibile possono diventare particolarmente economici già con flotte di circa 20 mezzi. Non dimentichiamo però tutta una serie di vantaggi ecologici e funzionali, a cominciare dal servizio relativamente lungo vita di una cella a combustibile - circa 10.000 ore di funzionamento – e al risparmio di CO2 se l'idrogeno utilizzato proviene da fonti rigenerative come il biogas o l'elettrolisi che utilizza energia solare e / o eolica.”