Transpallet di Linde basati sulla tecnologia agli ioni di litio nella stazione di carico.
Molto più di una semplice immagine verde

La sostenibilità secondo Linde


La sostenibilità è molto più di un logo verde o di un report completo sulla sostenibilità. Per Linde Material Handling è un valore molto importante e viene applicato mediante una strategia mirata ad avere un impatto positivo sull'ambiente, sui nostri clienti e sui nostri collaboratori.

Sostenibilità significa assumersi le proprie responsabilità. Pertanto, per Linde è importante l'orientamento sostenibile a lungo termine, perché da esso dipendono il successo aziendale dei clienti e quindi il suo successo. Noi creiamo un valore duraturo integrando obiettivi ecologici e sociali nelle nostre procedure e attività aziendali.

Da dove viene il termine sostenibilità?

Il principio della sostenibilità proviene originariamente dalla silvicoltura e significa che non bisogna consumare più risorse di quante ne possano ricrescere in futuro. Questo concetto ha trovato diffusione globale e ha assunto un significato più ampio, ad esempio come riferito dalla Commissione mondiale sull'ambiente e lo sviluppo nel 1987 nel cosiddetto rapporto Brundtland intitolato "Il futuro di noi tutti":

la sostenibilità è un cambiamento che risponde alle esigenze della generazione attuale senza impedire alle future generazioni di soddisfare le loro esigenze e di scegliere il loro stile di vita.

Cosa significa questo per Linde?

L'ambiente, la società e la nostra azienda devono affrontare molte sfide globali. Un'azienda però non diventa sostenibile dall'oggi al domani. Dal 2012 mettiamo a punto una strategia completa e sistematica per la sostenibilità, per affrontare i cambiamenti che attendono Linde e i suoi stakeholder:

  • Cambiamenti climatici e scarsità di risorse
  • Tutela dei diritti umani
  • Salute e cambiamenti demografici
  • Rispetto delle diversità e pari opportunità
  • Urbanizzazione

L'edificio di LMH ad Aschaffenburg

Strategia e gestione aziendale

Il cammino verso la sostenibilità, un passo alla volta

Per mettere in atto la strategia di sostenibilità un passo alla volta, Linde ha definito degli obiettivi e li ha integrati nella catena completa di creazione del valore.

In base ai risultati di un'analisi della rilevanza, abbiamo definito dei campi di azione strategici, che indicano in quali punti della catena di creazione del valore (presso i fornitori, all'interno di Linde Material Handling oppure presso i clienti) si debba intervenire per aumentare la sostenibilità. Questo modello serve a Linde come strumento di controllo e al tempo stesso come quadro di orientamento per tutte le attività future all'insegna della sostenibilità, dalla definizione degli obiettivi e delle misure fino alla comunicazione della sostenibilità. Al tempo stesso, questo strumento garantisce l'integrazione nel programma per la sostenibilità del KION Group.

Chi controlla l’attuazione della strategia?

Un requisito essenziale per la corretta attuazione della strategia della sostenibilità di Linde è una gestione professionale con ruoli e responsabilità definiti chiaramente. Un'organizzazione chiara, controllata direttamente dalla direzione, crea le condizioni necessarie.

La responsabilità ultima spetta all'intera direzione. Il Dr. Holger Hoppe è responsabile della gestione della sostenibilità. Coordina tutte le attività aziendali ed è a capo delle funzioni di Reporting e Controlling. Il reparto addetto alla sostenibilità serve inoltre a dare impulsi, a sviluppare e pianificare strategie aziendali e progetti pilota orientati alla sostenibilità. Nel suo ruolo, il Dr. Hoppe è responsabile della gestione della sostenibilità del KION Group, garantendo la realizzazione di sinergie nell'ambito del reporting interno ed esterno nonché il collegamento e il trasferimento di competenze all'interno del KION Group.

Gruppo di comando come strumento centrale dell'organizzazione di sostenibilità

Il fulcro dell'organizzazione di sostenibilità è uno speciale gruppo di comando diretto da Sabine Neuß, Chief Operating Officer. Oltre a Christophe Lautray, a questo organo appartengono i responsabili dei singoli campi di azione per la sostenibilità e i coordinatori regionali della sostenibilità in qualità di Chief Sales Officer.

La messa a punto e il raggiungimento degli obiettivi delle misure prescritte nel programma di sostenibilità sono subordinati ai campi di azione, supportati dai coordinatori nelle varie regioni e unità.

Certificazioni Eco Vadis

Dal 2012, Linde viene regolarmente controllata e certificata come fornitore dall'azienda indipendente EcoVadis. Con il livello Silver, Linde appartiene al 5 percento delle migliori aziende valutate nel gruppo comparativo. Il sistema di analisi su cui si basa la verifica comprende 21 criteri delle quattro aree tematiche ambiente, pratiche di lavoro eque, etica e pratiche aziendali eque e catena di approvvigionamento. Il metodo si basa su standard di sostenibilità internazionali come la Global Reporting Initiative, il Global Compact delle Nazioni Unite e le linee guida di sostenibilità ISO 26000.

La produzione in Linde

Tutela dell'ambiente

L'orientamento sostenibile di Linde si riflette nei prodotti ecologici e sicuri che aiutano i nostri clienti a risparmiare energia, a ridurre le emissioni e a garantire standard elevati di sicurezza sul lavoro. A livello operativo, ci siamo prefissati obiettivi ambiziosi di produzione ecosostenibile e ambiente di lavoro sicuro. A tal fine, Linde ha introdotto un sistema completo per la gestione HSE (Health, Safety, Environment).

Quali strumenti vengono impiegati per rispettare le linee guida per la tutela dell'ambiente?

Nel nostro sistema HSE abbiamo definito che tutte le unità organizzative debbano obbligatoriamente stabilire sistemi di gestione corrispondenti. Gran parte di questi sistemi ha già conseguito le certificazioni ISO 14001, OHSAS 18001 e ISO 50001. Attualmente stiamo conseguendo la certificazione esterna nell'ambito della strategia di sostenibilità di tutte le unità.

Inoltre, in tutti gli stabilimenti di produzione da oltre dieci anni vengono registrati i dati rilevanti per l'ambiente, come i consumi di energia e di acqua e le quantità di rifiuti prodotti. Ogni stabilimento persegue quindi obiettivi di riduzione dei consumi e di aumento dell'efficienza, che vengono monitorati dai responsabili HSE competenti dello stabilimento. Per estendere la gestione della sostenibilità di Linde, dal 2016 sono stati introdotti obiettivi quantitativi a livello aziendale che vengono controllati durante la Management Review. La conformità ai requisiti HSE viene garantita tramite audit regolari a livello del KION Group.

Punti principali della tutela ambientale

Per motivi ecologici ed economici, negli scorsi anni la gestione ambientale di Linde si è concentrata soprattutto sui temi dell’energia e degli scarti. Un consumo di energia ridotto nella produzione ha effetti misurabili sulla struttura dei costi e sulle emissioni di gas serra. Il conseguente riciclo contribuisce a ridurre gli scarti e a preservare le materie prime.

Riunione in ambiente di produzione di Linde

Il buon dipendente

Prodotti

Tecnologie efficienti e sicure in primo piano

L'attenzione alla sostenibilità di Linde si riflette da sempre nei prodotti. Ci impegniamo costantemente per migliorare l'impatto ambientale dei carrelli elevatori, in particolare per ridurre le emissioni dei carrelli elevatori a diesel e a combustibile. Particolare importanza hanno anche i carrelli elevatori elettriciad alte prestazioni e a bassi consumi energetici e lo sviluppo di trasmissioni alternative.

Per il Product Development, al centro dell'attenzione vi sono le persone che azionano l'apparecchio: la filosofia ergonomica di Linde prevede che la macchina venga letteralmente costruita intorno alla persona. Tutti gli elementi di comando sono progettati per rispondere alle esigenze di lavoro dell'utente e sono facilmente comprensibili. I sistemi di sicurezza attivi e passivi proteggono la salute e prevengono i rischi di infortunio.

I carrelli elevatori rispettano l'ambiente?

I clienti di Linde che desiderano migliorare e ottimizzare le performance ambientali ricevono dati affidabili per valutare l'impatto ambientale. Tramite un complicato processo, Linde ha sviluppato insieme all'IBP (Fraunhofer-Institut für Bauphysik) un metodo individuale per redigere un bilancio ecologico e ha valutato i principali tipi di prodotti, dai carrelli elevatori tradizionali a quelli termici. Sia il metodo che i sette bilanci ecologici dei prodotti sono certificati dal TÜV Rheinland.

La preparazione del bilancio si articola in quattro fasi principali:

1. Definizione dell'obiettivo e del campo di applicazione

2. Analisi d'inventario

3. Valutazione degli impatti

4. Interpretazione dei risultati

Nell'analisi d'inventario vengono considerati tutti i flussi di materiale e di energia in entrata e in uscita e le emissioni generate durante tutto il processo.

Grazie ad altri servizi come la fornitura di carrelli elevatori usati e a noleggio, Linde ha creato un ciclo in cui prodotti e servizi si completano a vicenda. In questo modo è possibile riutilizzare i carrelli elevatori usati e incentivare nuovi acquisti da parte di clienti nuovi o esistenti.

Società

Responsabilità nei confronti della società

La sostenibilità è intrinsecamente legata alla responsabilità sociale. Con le sue numerose iniziative, come "Linde Solidaria", "Les Restaurants du Coeur" e "StaplerCup hilft e.V.", Linde da tempo si impegna in ambito sociale e umanitario e sostiene progetti di formazione, scientifici e di tutela ambientali.

Aiuto congiunto

Per l'impegno sociale di Linde Material Handling è fondamentale l'azione dei collaboratori, che contribuiscono a tutte le attività e le iniziative aziendali con grande impegno, trascorrendo del tempo con i disabili, raccogliendo donazioni attraverso eventi sportivi o alimenti per i bisognosi e i senzatetto fino a recuperare premi per la tombola o vendendo biglietti della lotteria. Il loro impegno esprime il forte legame di Linde al territorio in qualità di datore di lavoro ed elemento essenziale nell’economia regionale.