Due carrelli commissionatori all’opera nel magazzino verticale
Maggiore movimentazione con minore sforzo fisico

Commissionatori

Percorsi ottimali durante il picking

La rapidità con cui si svolge il picking dipende principalmente dall’operatore. Se lo sforzo è minimo e i percorsi sono brevi, si risparmiano forza e tempo. Tuttavia le operazioni in magazzino e il tipo di merci si differenziano a seconda del settore e dell’impresa. Per questo motivo, Linde punta su varianti sviluppate in modo modulare, che aiutano a ridurre al minimo lo sforzo fisico dell’operatore e ad aumentare l’efficienza delle procedure di picking.

I commissionatori Linde offrono condizioni di lavoro ergonomiche: pedana di lavoro ammortizzata contro le vibrazioni, comandi disposti in modo intuitivo, altezza di salita bassa e sufficiente spazio per terminale e supporti. Linde assembla i carrelli elevatori in modo personalizzato sfruttando un concetto modulare. Alla fine, ogni minimo dettaglio è adatto all’applicazione richiesta; questo è un punto fondamentale quando si tratta di elevate frequenze di movimentazione.

Soluzioni per lavorare ad ogni altezza

Linde offre un’ampia gamma di commissionatori per soddisfare i diversi livelli di scaffali, le larghezze delle corsie e i metodi di picking: ad esempio, l’altezza massima di picking del modello V è pari a dodici metri. Per ogni altezza, Linde ha sviluppato speciali elementi costruttivi che semplificano tutti gli aspetti del picking: dalla disposizione della postazione e dei comandi fino ai cancelletti basculanti.

Carrelli commissionatori nel capannone

Lavorare sempre in modo ergonomico

Per poter preparare gli ordini in modo mirato e produttivo, gli operatori necessitano di postazioni di lavoro ergonomiche e confortevoli. Ogni dettaglio dei commissionatori Linde punta proprio a raggiungere questo obiettivo: l'accesso basso riduce gli sforzi delle gambe in fase di salita e discesa, le pedane con tappetini antiscivolo separate dal telaio attraverso supporti in gomma ammortizzano le vibrazioni e i comandi ergonomici rendono le operazioni semplici. Inoltre, l’operatore può attivare le funzioni del carrello da due posizioni. I modelli progettati per lavorare ad altezze elevate dispongono, inoltre, di cabine ampie con cancelletti basculanti; in questo modo lavorare in quota è sicuro e facile come lavorare a terra.

Massima sicurezza

Sia mentre il commissionatore si muove verso l'alto e verso il basso sia durante la marcia, il corpo dell’operatore resta all’interno del perimetro del carrello, grazie al volante compatto e all’ampia cabina. Sono importanti anche i diversi sistemi di assistenza: ad esempio, i carrelli elevatori riducono automaticamente la velocità in curva. Lo stesso vale anche in caso di marcia con cabina alzata. L’impianto opzionale di protezione personale esplora il percorso di lavoro tramite scanner e arresta il carrello elevatore in caso di ostacoli. Inoltre, a seconda dell’area di impiego, è possibile eseguire una programmazione della massima altezza raggiungibile dal carrello. In questo modo soffitti bassi o parti di pavimentazione irregolare non costituiscono più un pericolo.

Operazioni di picking rapide

A quale altezza si trova la merce? Che dimensioni e che peso ha? E quale frequenza di picking deve raggiungere l’operatore? Ogni cliente risponderà a queste domande in modo diverso. Per questo, sulla base di un sistema modulare, Linde sviluppa commissionatori completamente personalizzabili: altezze del montante, pedane di lavoro, dimensioni del telaio, concezioni di comando e controllo diverse. Alla fine, il carrello elevatore è perfetto per il compito da svolgere e semplifica il lavoro quotidiano.

Portare avanti lo sviluppo dei commissionatori

Linde sviluppa continuamente i commissionatori. L’obiettivo è, da una parte, rendere le condizioni di lavoro dell’operatore ancora più sicure ed ergonomiche. Per questo motivo, i commissionatori di ultima generazione dispongono di un piano di salita ancora più basso. Al tempo stesso, il concetto modulare dei carrelli elevatori ricopre un ruolo centrale, aumentando così il numero degli equipaggiamenti speciali.

Il carrello commissionatore a medio livello di prelievo V10 di Linde nella versione con pedana percorribile e con sollevamento ausiliario della forca.

Prestazioni cinque volte superiori

Maggior rapidità

I commissionatori si muovono e sollevano contemporaneamente la pedana. Con questo movimento verticale, l’operatore raggiunge il suo obiettivo nel minor tempo possibile.

Maggior sicurezza

I sensori di contatto integrati impediscono che le mani si trovino al di fuori del telaio durante la traslazione. Il sistema di controllo del veicolo reagisce ai comandi di marcia soltanto se le mani si trovano sui comandi.

Maggior convenienza

I modelli per lavorare ad altezze elevate dispongono anche di cancelletti basculanti controllati elettronicamente. Se l’operatore si appoggia, questi si muovono verso l’esterno e ampliano il suo raggio di azione di circa 50 centimetri, in modo che la merce nello scaffale sia facilmente raggiungibile.

Più salutare

La pedana operatore dei commissionatori è separata meccanicamente dal telaio attraverso supporti in gomma. Le vibrazioni non vengono trasmesse all’operatore o vengono fortemente ammortizzate rispetto a carrello e telaio.

Maggior efficienza

Con l’aiuto della sistema di gestione della flotta Linde connect:, nonché di diverse soluzioni semiautomatiche e sistemi di assistenza semiautomatici, i clienti possono ottimizzare l’intero ciclo di utilizzo dei carrelli

Con l’aiuto della gestione flotta di Linde connect: nonché di diverse soluzioni semiautomatiche e sistemi di assistenza semiautomatici gli utilizzatori possono ottimizzare l’intero ciclo di utilizzo dei carrelli.

Immagine dettagliata della postazione di lavoro del conducente del carrello commissionatore ad alto livello di prelievo V modulare di Linde.

Sicurezza ed efficienza personalizzabili

I commissionatori Linde si basano su un concetto modulare. I clienti non selezionano soltanto il montante e il motore o il telaio del modello, ma scelgono anche altri aspetti del carrello, soprattutto per quanto riguarda comandi e sicurezza. Tra le opzioni rientrano anche i sistemi di assistenza, i diversi supporti portaoggetti per utensili di lavoro, i pulsanti per la guida accompagnata, i segnali acustici di avvertimento, gli specchietti modulari, l’imbottitura schienale ergonomica.